Lo smartphone non passa

image (1)Non provate ad ingoiare il vostro smartphone perché non passa. Dalla cartella clinica di un paziente di 35 anni:

Un uomo di 35 anni con nessuna storia medica significativa è stato trasportato al pronto soccorso per abuso di feniciclidina. Ha cercato di ingoiare il suo smartphone (cm 4×8) perché gli è stato ordinato da una voce di origine allucinatoria. All’accettazione, presentava sintomi di agitazione e allerta, poco controllo della salivazione e un moderato deficit respiratorio. Un device elettronico sporgeva visibilmente dal cavo orofaringeo. Il soggetto era in tachipena (24 respirazioni al minuto) con saturazione di ossigeno del 92%, battito cardiaco di 132 colpi al minuto e pressione del sangue 137/64.

I medici del pronto soccorso hanno immediatamente tentato di rimuovere il device con il forcipe di Magill, ma senza successo. A questo punto il caso è passato ad un codice rosso per trauma ed è stato necessario l’intervento di un chirurgo, un anestesista e uno staff di infermiere idoneo per il ricovero, mentre veniva preparata la sala operatoria. Trasportato d’urgenza in sala operatoria è stata eseguita sia la cricotiroidotomia sia l’intubazione orofaringea. Lo smartphone è stato rimosso con successo sotto anestesia e senza il bisogno di un intervento chirurgico.

Questo caso clinico può essere etichettato come variante del fenomeno dell’autolesionismo, sotto cui rientrano pazienti che adottano comportamenti estremi e rischiosi per la salute, adoperano oggetti per infliggersi ferite o addirittura ingoiano oggetti estranei (me ne sono occupato in Strani appetiti).

Ma è anche scioccante pensare come l’atto psicotico, sotto allucinazione per abuso, possa anticipare goffamente lo sviluppo di quelle tecnologie sempre più prossime ad essere parte indistinguibile del nostro corpo, inglobate, miniaturizzate, intelligenti e invisibili come le cellule biologiche.

link al pdf sul caso clinico

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...