Due minuti per l'Epilessia

Ho trovato questo video in cui è descritto efficacemente come comportarsi con una persona che ha un attacco epilettico generalizzato.
Vi consiglio di guardarlo, sono circa due minuti ma spesi davvero molto bene. La regola principale è: NON FATEVI PRENDERE DAL PANICO, cioè cercate di controllare la vostra paura. Seguite queste chiare e semplici istruzioni:

  1. Osservate la condizione della persona riversa a terra. Provate a capire se può farsi del male involontariamente con le convulsioni, rimuovendo tutti quegli oggetti pericolosi intorno al lei (ad esempio, sfilate gli occhiali se li porta)
  2. Mettete sotto la testa qualcosa che assomigli ad un cuscino (anche un maglione se lo indossate o il vostro avambraccio, a limite, se non trovate di meglio)
  3. Badate alla durata del tempo che trascorre. Chiamate un’ambulanza se la crisi dovesse durare oltre i 5 minuti
  4. Controllate nelle tasche se c’è un documento di identità o medico dove potete trovare informazioni su come comportarsi
  5. Quando la crisi è terminata, riponete la persona in posizione laterale, state vicino a lei rassicurandola (chiedete come si chiama, datele del tu, mostrate possibilmente un certo autocontrollo. Chi ha una crisi, sovente, non ha paura del panico vostro, ma vergogna per come la osservate e giudicate)
  6. Non infilate nulla in bocca nemmeno durante la crisi, magari nel tentativo di aprire la bocca digrignante per timore che la persona non stia respirando. Non date bevande o cibo

 

Chiamate l’ambulanza soltanto se:

  • Sapete che si tratta della prima crisi mai avuta (nel caso sia un vostro amico che non soffre di epilessia)
  • La crisi ha una durata superiore ai 5 minuti
  • Se segue un’altra crisi e la persona era cosciente tra le due
  • La persona presenta evidenti traumi
  • Se ritenete che la persona abbia un urgente bisogno di soccorso
Per ulteriori informazioni, potete trovare online diverse associazioni che forniscono un valido aiuto su come affrontare questo problema neurologico  e a chi rivolgersi (LiceAICE). Infine, per le donne non ci sono gravi limitazioni al desiderio di avere figli.
Annunci

3 pensieri su “Due minuti per l'Epilessia

  1. Tanto tempo fa ho assistito a una crisi epilettica. Esperienza non piacevole.
    Certo che se, invece di straparlare sempre di un sacco di cose senza valore, in televisione (il mezzo con maggiore diffusione) passassero qualcuno di questi filmati, non sarebbe male.

    Mi piace

    • Sono d’accordo con te. Conosco personalmente molto bene l’esperienza epilettica. Un video come questo è valido per indicare comportamenti semplici e di buon senso per gestire la serietà di un attacco epilettico.
      Tornerò di nuovo sull’argomento per approfondire le complesse sfumature inerenti alla percezione psicosociale, cioè sulla reciprocità tra chi soffre di epilessia e chi assiste ad un attacco epilettico.
      Grazie Paolo per il tuo contributo.

      Mi piace

  2. Pingback: L'epilessia religiosa di Dostoevskij | Neuromancer

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...