Una mano per cambiare abitudini alimentari

ResearchBlogging.orgL’alimentazione è orchestrata dai ritmi di vita. La famiglia, il lavoro, la città in cui si vive, influenzano notevolmente le abitudini alimentari. Il desiderio di certi spuntini, del tè con il biscotto o il bicchiere della staffa prima di andare a dormire. David Neal e i suoi colleghi hanno analizzato la forza delle abitudini dietetiche, dimostrando nella loro ricerca che pur essendo radicate c’è la possibilità di poterle cambiare.

In un primo esperimento sono stati impiegati 158 soggetti. Una metà guardava un film in un cinema, l’altra invece guadava un video musicale in un’aula universitaria. In entrambe le situazioni i soggetti mangiavano popcorn vecchi o freschi.  Alcuni dei partecipanti erano dei mangiatori abituali di popcorn e, punto importante, nella condizione “cinema” consumavano entrambi i tipi di popcorn, pur non essendo gustosi e senza far riferimento al fatto se fossero affamati o meno. Nella condizione universitaria si osservava un comportamento differente. I partecipanti abituali di popcorn mangiavano meno i popcorn stantii, spiegando che fosse dovuto alla loro fame. In queste due situazioni i ricercatori spiegano che  l’abitudine alimentare sia legata al contesto, anziché all’atteggiamento (la predilezione) o alla motivazione (la fame). Se non ti trovi nel luogo cui associ un’abitudine alimentare, salgono in cattedra le motivazioni e le intenzioni.

In un secondo esperimento, le condizioni erano simili eccetto per il fatto che ad una metà dei partecipanti era richiesto di mangiare i popcorn con la mano non dominante (i destrimani dovevano mangiare con la sinistra e viceversa). L’ipotesi poggiava sul fatto che ostacolando l’esecuzione automatica di un’abitudine si poteva ottenere lo stesso effetto del cambio di ambiente del primo esperimento. Anche in questo caso i ricercatori hanno trovato conferma delle loro aspettative. Gli abituali consumatori di popcorn mangiavano senza problemi popcorn vecchiotti o freschi, a prescindere dai loro livelli di fame o se gli piacessero o meno. Ma chi doveva mangiare con la mano non dominante ancora una volta preferiva rinunciare in base al gradimento che provavano nello sgranocchiare o alla fame che avevano.

“L’abitudine può cambiare, se si interviene sul contesto o nell’esecuzione automatica di essa”, suggeriscono gli autori. Affermazione che mi conferma l’impronta comportamentistica della impostazione teorica della ricerca: cambiando associazioni tra stimoli e risposte, posso ottenere un comportamento differente senza far riferimento ai processi mentali interni (black box). Non tutti i casi possono consentire questo intervento, perché non possiamo cambiare arbitrariamente l’ambiente di chi fa una dieta o impedirgli di frequentare certi luoghi dove si innalza il rischio di mangiare oltre misura. Però può rivelarsi una tattica utile in cui attivamente possiamo modulare la sequenza dei comportamenti o modificare ambienti specifici allo scopo di riorientare certe abitudini culinarie di consumo. Penso alle scuole ad esempio, quando nella ricreazione e non solo la maggior parte degli alunni consuma snack senza controllo.  Ma una situazione sperimentale potrebbe essere in famiglia, quando guardando la tv mangiamo ipnoticamente frutta secca o sorseggiamo bevande senza rendercene conto. Cambiare mano, prima di esaurire le scorte.

Neal, D., Wood, W., Wu, M., & Kurlander, D. (2011). The Pull of the Past: When Do Habits Persist Despite Conflict With Motives? Personality and Social Psychology Bulletin, 37 (11), 1428-1437 DOI: 10.1177/0146167211419863

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...