Leggere il Futuro

Di questi giorni è la notizia di Amazon, il più grande bookstore mondiale online, del sorpasso di vendite degli ebook rispetto ai libri cartacei. Amici che viaggiano tra le due sponde atlantiche mi garantiscono che parecchia gente nelle città statunitensi o in aereo ormai se ne sta china a leggere elettronicamente sui loro kindle. Sembra un fenomeno esplosivo quest’anno e anche qui in Italia arrivano echi stimolanti nonostante la fatalistica consapevolezza del ritardo a cui arriviamo agli appuntamenti tecnologici. Oppure si innestano soliti e patetici dibattiti: troppo presto o il libro rimane insuperabile, malgrado i sorpassi di mercato.
Attualmente gli ereader si assestano nella fascia tra i 300 e i 2oo euro, vengono messi in vendita con più frequenza nuovi prodotti perchè le aziende leader dell’elettronica si danno da fare e grosse case editrici lungimiranti investono copiosamente in questo settore. Mi sono accorto che negli ultimi mesi al contrario che in passato nei detestabili volantini dei centri commerciali nello spazio dedicato all’elettronica ci sono
almeno 2 o 3 ebook reader in vendita. I tempi cambiano e poi con l’arrivo dell’ipad la competizione sembra essersi fatta più vivace.
D’altra parte, chi facendosi un giro in libreria non riserva pensieri illeciti osservando i prezzi squilibrati in copertina, speculando: un tempo non potevo comprare dolorosamente cd musicali (sino ai 39.000 lire!) poi hanno inventato
Napster e sappiamo come è andata a finire.
Intanto aspettiamo fine anno, natale e dintorni, per fare un acquisto di un ereader che magari contempli pure uno schermo a colori e un formato più grande dei 6 pollici canonici (almeno 8 pollici), con refresh più efficaci.
Lo so, il cambio di lettura dal cartaceo al digitale implica serie destabilizzazioni. In genere la letteratura fantascientifica va su di giri in questi stati di transizione tra vecchio e nuovo, soprattutto nel momento della coesistenza di tecnologie vecchie e avanzate, periodo felice di sospensione tra passato e futuro. Momento in cui non è solo tecnologia in se stessa, ma oscillazione tra nevrosi e ricerca intelligente di ordine.


Favole, Fo. III. 27 r., di Leonardo da Vinci

Annunci

Un pensiero su “Leggere il Futuro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...