I pensieri delle Scimmie

In questi due video potete osservare una scimmia che interagisce con il mondo attraverso i suoi pensieri senza averne diretto contatto con le proprie zampe. Non si tratta di banale “telepatia” ma dell’uso di una protesi meccanica e di un circuito informatico tra il cervello del primate e il chip di un comune pc. Installando dei sensori nelle areee deputate alla rappresentazione della zampa e ai movimenti da eseguire per muoverla, la scimmia è in grado dopo un opportuno addestramento a muovere l’arto artificiale per conseguire uno scopo. I sensori captano l’attivazione dei neuroni al momento in cui la scimmia vorrebbe muovere il proprio arto e li inviano al pc che li traduce in comandi che controllano il movimento dell’arto meccanico.
Nel primo video la scimmia afferra un pezzo di frutta o un marshmallow, nel secondo deve afferrare una noce.
Questo progetto ha migliorato la prestazione meccanica dell’articolazione nella protesi artificiale inserendosi in un filone di ricerca che riguarda in generale l’interfaccia tra protesi artificiale e cervello per coloro che hanno delle disfunzioni o mutilazioni ai loro arti.
Aggiungo che il fondamentale concetto cartesiano mente-cervello (res cogitans vs. res extensa) viene riproposto ironicamente con tutta l’inestricabile complessità da un nostro parente evolutivo sapientemente cinico.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...