Guardare il tramonto


Succede di imbattersi in un tramonto fuori città e hai la possibilità inattesa di essere preso dalle sensazioni di tutti quei colori e dall’ improvviso silenzio di quel momento. In questi casi è come se vi fosse un ping pong continuo e indeterminabile tra il dentro e il fuori di te stesso. Poi improvvisamente pensi che la luce del sole impiega 8 minuti per arrivare ai tuoi occhi e che già tutto è passato. Visualizzi la sconcertante compassione di tutto quel fenomeno che intrattiene una sfasata condizione astrofisica con una mente pronta a godere di un ritardo di 8 minuti. Inverosimile è poi la scoperta che la percezione è un evento mentale, evento che è già passato viaggiando non solo nel vuoto cosmico ma anche per i nervi attraverso il corpo e dopo una complessa elaborazione restituito nella forma di un racconto dalla (auto)coscienza, ossessiva macchina alla moviola di una partita a ping pong.

Annunci

Un pensiero su “Guardare il tramonto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...