Il paradosso di essere la stessa persona

Nel complesso delle tante psicoterapie il paziente ingaggia un processo di autosservazione graduale ed inedita della propria persona. Non siamo fatti per autosservarci consapevolemente e la gran parte delle nostre capacità sono automatiche, persino l’idea di essere una persona unica e diversa dagli altri, persino sapere a memoria di essere sempre la stessa persona di 5 minuti fa come del prossimo anno. Un processo automatico, rapido, semplice.
Siamo in effeti consapevoli di ciò che non sappiamo fare e della fatica di indovinare casualmente cosa potremmo essere. Un paradosso simile ai festeggiamenti per il proprio compleanno, ricevere gli auguri e festeggiare un giorno che associamo con lo scorrere del tempo e quindi con la fine dei festeggiamenti.
Diventa un rituale e in quanto tale, non può essere messo in discussione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...